Contributi e Finanziamenti

Contributi regionali per la tutela dell'artigianato artistico, tradizionale e tipico di qualità. L.R. 20/2003 art. 14 c. 1 lettera a), lettera g)

Scadenza 09/08/2013

 

SOGGETTI BENEFICIARI

 I beneficiari dei contributi previsti dall'art. 14, c. 1 lettera a) e g) sono:

- le imprese artigiane, singole o associate che svolgano che svolgano attività di artigianato artistico.

- le Associazioni temporanee di Impresa (ATI) e le Reti di impresa costituite, ai sensi della legislazione vigente, tra imprese del settore dell'artigianato artistico tipico e tradizionale.

INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti tipologie d'intervento:

lettera a): ammodernamento, ristrutturazione e mantenimento dei laboratori in proprietà o in locazione; restauro e mantenimento delle attrezzature non reperibili sul mercato.

lettera g): spese per la commercializzazione di prodotti;

 SPESE AMMISSIBILI A CONTRIBUTO

Sono ammesse a contributo spese per

lettera a): spese sostenute successivamente alla data del 01.01.2013

-          spese per opere murarie ed accessorie (impianti idotermosanitari, elettrici, areazione, antincendio, climatizzazione, antifurto e di tutti gli impianti a rete);

-          progettazione e direzione dei lavori nella misura massima del 10% dei lavori di cui sopra;

-          spese per il restauro e manutenzione di attrezzature non reperibili nuove sul mercato (per attrezzature e macchinari non reperibili si intendono quelli la cui fabbricazione è antecedente al 1980);

La spesa minima ammissibile per gli interventi è fissata in € 10.000,00

lettera g): spese sostenute successivamente alla data del 01.01.2013

-          spese per la partecipazione a fiere/mercati riferite al solo costo per l'acquisto degli spazi e allestimento degli stand (sono escluse spese di viaggio, vitto e alloggio, hostess, acquisto spazi pubblicitari);

-          spese per la pubblicità aziendale riferite esclusivamente alla progettazione di: brochure-depliant, locandine, cartellonistica, manifesti, cataloghi (sono escluse le spese per la stampa e diffusione);

-          spese per la realizzazione di siti internet e loro aggiornamento;

-          spese per la pubblicizzazione su testate giornalistiche radiofoniche e televisive.

Sono ammissibile le spese riferite alla partecipazione ad un massimo di due manifestazioni fieristiche.

La spesa minima ammissibile per gli interventi è fissata in € 5.000,00 per le imprese singole e in € 15.000,00 per ATI, Rete di imprese e consorzi.

Sono ammessi ai benefici macchinari usati il cui valore sia stimato da perizia effettuata da un tecnico all'uopo abilitato.

ENTITA' DELL'AIUTO

I contributi in conto capitale per gli interventi di cui all'art. 14, comma 1 lettera a) g) sono concessi:

- nella misura del 40% delle spese ritenute ammissibili e fino ad un massimo di € 15.000,00 per la lettera a) e € 10.000,00 per la lettera g).

- per le ATI, le Reti d'impresa e Consorzi il contributo è elevato a € 30.000,00

 

News

 

 

Informing S.r.l. | via C. Giuliozzi 1, 62100 Macerata (MC) | tel. 0733.291291 | fax 0733.267224

Partita Iva: 01524610431 | C.C.I.A.A.: Mc 159438