Contributi e Finanziamenti

VOUCHER A FAVORE DELLE PMI MARCHIGIANE PER LE ATTIVITA' DI INTERNAZIONALIZZAZIONE - BANDO 2013

La Giunta Regionale ha approvato i criteri e le modalità di attuazione dell'intervento "Voucher per l'internazionalizzazione delle micro, piccole e medie imprese marchigiane 2013". L'importo messo a disposizione per l'attuazione del presente bando ammonta ad € 615.000,00.

Scadenza: 26/05/2013 ore 12.00

 

1. SOGGETTI BENEFICIARI

Possono presentare domanda le imprese con sedi/unità operative ubicate nella regione Marche ricadenti tra le seguenti tipologie:

-       le imprese private singole (società in nome collettivo, società in accomandita semplice, società a responsabilità limitata, società per azioni, imprese individuali, società semplici) e società cooperative ricadenti fra le Microimprese e le Piccole e Media Imprese;

-        raggruppamenti di micro, piccole e medie imprese con forma giuridica di contratto di rete  ai sensi del comma 4-ter dell'art. 3 del Decreto legge 10 febbraio 2009, n. 5, convertito con modificazioni dalla legge 9 aprile 2009, n. 33 e modificato dalla L. 122/2010 di conversione del D.l. 78/2010;

-       A.T.I. Associazioni Temporanee di micro, piccole e medie imprese, costituite o costituende;

-     Consorzi (di micro, piccole e medie imprese) con attività esterna e Società consortili (di micro, piccole e medie imprese) costituite anche in forma cooperativa;

-     Consorzi all'export;

-     Consorzi per l'internazionalizzazione così come definiti dalla Legge 134/2012 (spese ammissibili di detta legge  non sono cumulabili con i benefici del presente bando).

2.  SPESE AMMISSIBILI A FINANZIAMENTO

2.1  Misura A – Servizi di consulenza e supporto per l'internazionalizzazione. Si può partecipare solo in forma aggregata  (es: Ati, Consorzi, ecc....)

·        ricerca di fornitori, partner, agenti e distributori esteri;

·        analisi di settore, ricerche di mercato e altri studi direttamente riconducibili alle attività aziendali in corso o in preparazione e relativo consolidamento di rapporti;

·        supporto legale, fiscale, contrattuale per l'estero;

·        assistenza tecnica alle imprese per tematiche legate all'internazionalizzazione (ad esempio: servizi di testing, certificazione merceologiche);

·        informazione/formazione strettamente riconducibile ai temi della internazionalizzazione purché abbinata ad almeno una tra le altre attività;

·        tutte le attività, in genere, di cui all'art. 42 del decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, convertito con modificazioni dalla Legge n. 134 del 7 agosto 2012 (Consorzi per l'internazionalizzazione)

2.2 Misura B – Partecipazione ad iniziative e missioni economiche indirizzate ai mercati esteri in forma coordinata. Si possono richiedere le agevolazioni anche in forma singola.

·        ricerca di partner, fornitori agenti o distributori esteri ai fini della definizione di incontri d'affari;

·        assistenza agli incontri  da parte di personale qualificato, interpretariato e traduzione;

·        affitto di sale per gli incontri, transfer in loco, produzione di brochures e materiale promozionale e altre spese direttamente legate all'iniziativa.

2.3  Misura C – Partecipazione a fiere internazionali all'estero. Si possono richiedere la agevolazioni anche in forma singola.

·        affitto spazi espositivi (compresi eventuali costi di iscrizione, oneri e diritti fissi obbligatori in base al regolamento della manifestazione);

·        servizi di traduzione ed interpretariato dettagliati in fattura;

·        allestimento stand;

·        pulizia stand e allacciamenti (energia elettrica, acqua, internet, ecc.);

·        trasporto a destinazione di materiali e prodotti (solo campionario);

·        esclusivamente per la partecipazione in forma aggregata, spese per altri servizi erogati dal soggetto attuatore connessi alla partecipazione alla fiera,  quali l'assistenza di personale in loco, l'organizzazione di incontri con operatori esteri, convegni o altri eventi collaterali, attività di comunicazione e promozione.

La tipologia delle spese sostenute dovrà essere chiaramente desumibile in fase di controllo e di rendicontazione dalla documentazione (fatture, contratti, ecc...) conservata dal soggetto beneficiario per le attività svolte.

I contributi non possono essere utilizzati per la copertura dei costi di viaggio, vitto e soggiorno delle imprese e le eventuali quote associative a consorzi e/o associazioni, né di altre somme eventualmente dovute ai soggetti beneficiari per fini diversi da quelli specificati. Tutte le spese sono da considerarsi IVA esclusa.

3.       MODALITÀ DI ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI

L'assegnazione dei Voucher sarà comunicata tramite e-mail all'indirizzo di posta elettronica certificata indicato dal soggetto in fase di domanda.

I voucher verranno assegnati nel modo seguente:

3.1 Misura A – Servizi di consulenza e supporto per l'internazionalizzazione

Contributo massimo del 50% dell'investimento prevedendo un investimento  minimo di € 2.000,00 ed un massimo di € 15.000,00 a soggetto beneficiario.

E' prevista la partecipazione a questa misura soltanto in forma aggregata (es. Consorzi, A.T.I. ecc.) non è prevista la partecipazione di singole imprese.

Ogni soggetto può richiedere massimo 2 Voucher per la  Misura A.

3.2  Misura B – Partecipazione ad iniziative e missioni economiche indirizzate ai mercati esteri in forma coordinata. Fondo perduto del 50% nei limiti dei valori tabellari

Ogni soggetto può richiede un massimo di 3 Voucher per la misura B.

3.3  Misura C – Partecipazione a fiere internazionali all'estero

Non esiste un calendario di eventi prestabilito: il soggetto presentatore della domanda potrà scegliere liberamente l'evento di proprio interesse, purché sia in possesso dei requisiti di fiera internazionale e non sia inserito nel calendario delle fiere Regione/Camere di Commercio.

Nel caso di partecipazione in forma aggregata, per l'assegnazione dei Voucher, è necessaria una presenza minima di almeno tre aziende per le fiere in territorio extra UE, 5 aziende in territorio "UE allargamento" e 10 aziende in territorio UE.

La partecipazione in forma individuale è organizzata in modo autonomo dalla singola impresa beneficiaria.

Contributo dal 10 al 25% nel rispetto dei valori tabellari . Ogni impresa può richiedere un massimo di 3 Voucher Misura C.

Non è possibile richiedere più di 1 Voucher della misura C per la stessa fiera.  In particolare, non è possibile richiedere contemporaneamente un Voucher per la partecipazione alla stessa fiera, sia in forma aggregata che individuale.

Ogni impresa può essere beneficiaria, sia in aggregazione con altre imprese che per iniziative singole, per un contributo complessivo massimo di € 10.000.

Il Servizio Internazionalizzazione della Regione Marche provvederà, entro 15 giorni lavorativi dalla scadenza del termine di presentazione delle domande, alla pubblicazione della graduatoria  ed alla comunicazione, ai soggetti beneficiari, dell'assegnazione del Voucher.

4.      REGIME DI AIUTO

 I contributi vengono concessi ai sensi REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE del 15 dicembre 2006 relativo all'applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato , che  diventano  artt. 107 e 108 nel Trattato Fondativo dell'Unione Europea (TFUE), agli aiuti d'importanza minore («de minimis») e, pertanto, secondo le disposizioni dell'art.  2  del Regolamento in questione le imprese possono beneficiare degli aiuti de minimis nel limite di un importo massimo di € 200.000 euro nel periodo di tre esercizi finanziari, inoltre, non saranno finanziate  le imprese che, nell'esercizio finanziario in corso  e nei due precedenti la data di concessione dei contributi di cui al presente bando, abbiano ottenuto altri aiuti a titolo de minimis di importo complessivo pari o superiore a 200.000 euro. L'aiuto si considera erogato nel momento in cui sorge per il beneficiario il diritto a ricevere l'aiuto stesso.  Tali massimali si applicano a prescindere dalla forma dell'aiuto «de minimis» o dall'obiettivo perseguito ed a prescindere dal fatto che l'aiuto concesso dallo Stato membro sia finanziato interamente o parzialmente con risorse di origine comunitaria.

Sono ammissibili a contributo esclusivamente le spese sostenute a partire dal 01 Gennaio 2013, per le quali si farà riferimento ai documenti contabili presentati.

 

 

News

 

 

Informing S.r.l. | via C. Giuliozzi 1, 62100 Macerata (MC) | tel. 0733.291291 | fax 0733.267224

Partita Iva: 01524610431 | C.C.I.A.A.: Mc 159438